0

Le applicazioni mobili stanno rivoluzionando l’Healthcare

Le società dell’Healthcare del mondo, e in modo particolare USA, UK e Europa, stanno abbracciando e sostenendo le tecnologie mobili. Applicazioni dedicate a specifici tipi di pazienti, medici e procedure sanitarie vengono lanciate ogni giorno.
Anche se un cospicuo numero di applicazioni sono più relative a stili di vita che alla medicina propriamente detta, ci sono non di meno centinaia di App che hanno l’interesse di pazienti e dottori a loro cuore. Non vi è nessuna società che sviluppi app per iPhone ad esempio che non indichi la sanità tra i settori in cui opera. E’ stato scritto molto su alcune App individuali, ma oggi vorremmo focalizzarci su come esattamente queste app siano benefiche per dottori e pazienti.

0

6 modi di usare i Social Media in sanità

Social Media in HealthCare

I social media ha preso d'assalto il mondo e sono molto più di un modo per condividere le foto di adorabili gattini - è anche un modo di trovare e condividere informazioni preziose . Il 72 per cento degli utenti di Internet dicono di aver cercato informazioni sanitarie on-line nel corso dell'anno passato.
I numeri parlano chiaro: ospedali, medici e altri operatori sanitari possono raggiungere più pazienti, impegnandosi nei social media.

0

Cartella clinica online? Il parere dell’esperto sul caso Iaconesi

Cartella clinica online

Un caso che ha fatto discutere la Rete. Salvatore Iaconesi, un digital artist livornese, ha pubblicato online la sua cartella clinica rendendola disponibile in un formato aperto a tutti. Abbiamo chiesto a Eugenio Santoro, responsabile del Laboratorio di Informatica Medica dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” e autore del volume “Web 2.0 e Social Media in Medicina: come social network, wiki e blog trasformano la comunicazione, l’assistenza e la formazione in sanità" (Il Pensiero Scientifco Editore, Roma 2011) un commento sul caso, spunto per parlare a largo raggio di molti degli aspetti che riguardano il rapporto tra il concetto di salute e i social network, la Rete e le nuove prospettive della digitalizzazione che sarà pubblicato in due puntate.

9

Sulla Rai lo spot che fa indignare i medici

Un uomo senza voce. Un megafono. Una fila di microfoni. In fondo a tutto un telefono e una sedia, in una stanza grigia. “Alza la voce se sei una vittima della malasanità. Hai tempo dieci anni per reclamare un risarcimento. Chiamaci”. E’ il messaggio dello spot di “Obiettivo Risarcimento", società di gestione dei danni alla persona, che sta andando in onda in queste settimane sulla Rai e che ha provocato l’indignazione della Fp Cgil Medici prima e degli Anestesisti poi.